venerdì 22 novembre 2013

KEEP CALM, ma impepati le chiappe e datti una mossa


Ma porc...da un paio di settimane al lavoro mi hanno bloccato tutti i siti in wordpress, blogspot e quant'altro con vago sentore di 'pagina personale', quindi il momento che dedicavo alla lettura e aggiornamento blog (aka il cazzeggio d'ufficio) non sussite più. A casa non ci sono mai, ma proprio MAI, indi per cui il mio giardinetto virtuale si sta riempiendo di ragnatele ed erbacce. E non essendo ancora (sigh!) dotata di smartphone, mi ritrovo a ricorrere a rimendi degni dell'età della pietra, ovvero scrivermi i post in word e mandarmeli per email (lo so, no comment).Bella performance per una che si sta affacciando entusiasta e piena di vulcaniche idee al mondo 2.0.

Oggi è anche stato emesso il verdetto finale, la sentenza definitiva, il compimento del mio destino:  
 
con aprile sono (di nuovo) disoccupata.
 
Che in realtà non è poi una gran novità, ho sempre saputo che con giugno sarei rimasta a casa senza possibilità di redenzione, la cosa mi frega di un paio di mesi. Cosa vuoi che sia.Però fa comunque effetto, anche perchè 4 mesi volano che nemmeno te ne accorgi. L'idea di rimettermi a mandare CV e scrivere lettere pietenti mi fa venire una reazione a metà fra l'eruzione cutanea, la gastrite e il mal di mare. Lo so, l'ho semrpe saputo che questa non era la soluzione, ma la beata incoscienza nella quale mi sono cullata in questi mesi era troppo comoda, soffice, avvolgente. Rispetto all'anno passato nel baratro della nullafacenza e della disoccupazione disperata, anche avere un lavoro precario, malpagato e frustrante mi era apparso come una gioia immensa.
C'è che sono qui bloccata.
Da un lato non so cosa cercare, perchè non so che cosa so fare: tutto e niente. Fossi medico, elettricista, agronoma, cubista, avrei una professione defintia. Ma non ce l'ho. Ne so di cooperazione internazionale allo sviluppo (tutti pezzenti) e di Unione Europea (che va a rotoli). Parlo 4 lingue, ma non il cinese nè l'arabo. Ho fatto tante esperienze nel settore pubblico, che va a rotoli pure quello, e le aziende mi guardano male perchè pensano sia una hippie idealista.
 
Dall'altro lato, non so dove andare. Mi sono ri-adattata all'Italia e alla tranquillità di essere vicino alla mia famiglia e alle Amicizie (famiglia n.2). Al lusso di non dover più vivere su e giù dagli aerei, di poter passare le vacanze dove voglio e non per forza a casa, perchè ci sono tornata a vivere. Ma poi il dilagante allarmismo e le martellanti pressioni mediatiche sul fuggite finchè siete in tempo hanno iniziato a farmi vacillare: avrò fatto bene? Non dovrei forse rimettere mano alla valigia? La persona che ho incontrato qui, per quanto io mi ci senta molto legata, non ci sto forse facendo troppo affidamento? In realtà non c'è nulla nero su bianco, 'solo' una sensazione bellissima di pace, completezza, fiducia nel futuro e benessere interiore, di quello che ti fa vedere il mondo più bello. Ma è tutto nell'empireo.
 
E se stessi ipotecando il futuro in nome di qualcosa che non esiste? 
E se mi volessi adattare a una situazione che credo mi stia andando bene, ma in realtà no o almeno non così tanto? Quanto è giusto fare dei progetti e prendere decisioni importanti in base alle persone, prima che in base a noi stessi? Il confine è così sottile che, davvero, non so più se certe cose le voglio io o penso le vogliano gli altri.


33 commenti:

  1. Mi piacerebbe essere io quella che ha le risposte alle tue domande.
    Mi ci sono sentita tante volte, funambola, in equilibrio su un filo sottilissimo combattuta tra l'andare avanti ed il tornare indietro.
    Per quel che vale,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho premuto "pubblica per sbaglio" e questo ti dimostra che avere uno smartphone non ti rende la vita da blogger più semplice.
      Comunque dicevo: per quel che vale, io posso dirti che si, 4 mesi volano che nemmeno te ne accorgi, ma in 4 mesi tutto può cambiare...
      Tutto sta nel decidere come vuoi affrontare questi 4 mesi, se pensando "ho ancora 4 mesi per decidere" oppure "ho solo 4 mesi per decidere"...
      E questo ci rimanda alla mia prima considerazione: non sono la persona adatta per commentare questi post, ti avrò solo confuso di più le idee...

      Elimina
    2. No Giulia, invece grazie del commento e della prospettiva...ANCORA 4 mesi non sono pochi! :-)

      Elimina
  2. Beh, troppo domande tutte assieme, ti stai ponendo... aspetta di vedere bene cosa succederà e agisci poi di conseguenza... Inutile pensarci adesso, intanto fino ad aprile lavora e ora guardati un po' in giro :)
    Intanto, in bocca al lupo per questa parte di vita e buon weekend per oggi-domani-dopodomani :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato un weekend bellissimo per fortuna, di quelli che ti raddrizzano la settimana a venire! ;-)

      Elimina
  3. Oh tesoro quanto ti capisco? Quanto? Ahimè troppo. Io me ne vado di qui cioè... mi cacciano da qui a dicembre dopo DUE anni e OTTO mesi. Una tragedia. E pensa che mi ostino a considerarmi fortunata perché per tutto 'sto tempo ho lavorato. Il mio cv è dei tre pagine e so con certezza che non se lo cagherà nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh Princess, essere tutti sulla stessa barca in certi casi non consola...che dire che non sia già stato detto?! Coraggio, coraggio, coraggio e un abbraccio fortissimo!

      Elimina
  4. Nononono Bi cosi' vai in tilt, allora, adesso piano piano ci si comincia a pensare, non abbiamo bisogno domani di una soluzione ma piano piano, non ti cavillare troppo, i nodi verranno al pettine, le decisioni si cominceranno a delineare man mano, vorrei poterti dare ottimismo e una visione concreta ma sono anche io in equilibrio (precario) e le parole che scrivo a te le scrivo un po' anche per me. Per il resto: se aprissimo una radio indipendente? xD
    ci voleva la cavolata di turno, un bacione Bì grande grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....mi sembra un'idea geniale!!!! Cavoli Vero, facciamolo, di recente per lavoro ho fatto un paio di intervista alla radio e mi sono esaltata una cifra!! ;-)

      P.S.: grazie!!! :-)

      Elimina
    2. bene, cominciamo a pensare allora! :)
      Vedi, già abbiamo molto di cui parlare per quella famosa birrett

      Elimina
  5. Prendo in prestito le parole di un altro: Se un sogno è il tuo sogno, quello per cui sei venuto al mondo, puoi passare la vita a nasconderlo dietro una nuvola di scetticismo, ma non riuscirai mai a liberartene. Continuerà a mandarti dei segnali disperati, come la noia e l'assenza di entusiasmo, confidando nella tua ribellione.
    Bacio Bì.
    E scegli bene. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...frase stupenda, grazie Emme: c'è la metterò tutta :-)

      Elimina
  6. hai 5 mesi di tempo per guardarti in giro
    direi che è un vantaggio :-)
    Ottimismo

    RispondiElimina
  7. Partire sempre da se stessi, onestamente. E accogliere gli altri come arricchimento, non per farvi affidamento. Io faccio.cosi', ci provo almeno.
    Vedrai che dissolverai i dubbi strada facendo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho giusto ripreso a lavorare su me stessa da poco, spero e credo di essere più costante stavolta: siamo sempre noi stessi i nostri migliori amici/peggiori nemici!

      Elimina
  8. La vita ci pone spesso di fronte a scelte difficili, che possono rappresentare un salto nel buio. Io francamente, vista anche la tua giovane età (beata :-)) non trascurerei l'idea di rifare la valigia ... i rapporti, quelli veri, reggono anche a distanza, se in quello stare distanti c'è comunque un progetto di vita. Anzi, può esser eun ottimo metodo per metterli alla prova

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, la tentazione c'è sempre...bisogna trovare la metà però!

      Elimina
  9. Io non ignorerei le tante belle cose che hai intorno: hai faticato per averle, anche solo per riconoscerle.
    Per il resto, sono d'accordo con Charlie Brown, 5 mesi sono un bel po' di tempo e un bel vantaggio.
    Sorridi fortissimo :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, hai proprio ragione...la vita sorride se la affronti sorridendo! :-)

      Elimina
  10. Mi rispecchio in te tantissimo, ma non rinuncerei alle cose belle che hai. L'ho fatto e non mi rimane che un lavoro, precario. Tornassi indietro...

    RispondiElimina
  11. Bì. Di una cosa non ti dimenticare mai. Che c'è di peggio (pacca sulla spalla). Ahahahahaaha, ovviamente scherzo, odio questa frase, che sa tanto di persone che non sanno ne ascoltare ne guardare veramente chi hanno davanti. Tu non sei una stupida, sei una persona consapevole, ricca, piena di capacità ed esperienze. Quindi ti dico:
    1. fai volgere tutto a tuo favore e non vivere queste tue scelte come uno svantaggio;
    2. scegli prima cosa per te stessa, tutto il resto verrà di conseguenza;
    3. KARMAPOSITIVO!!! Di solito funziona, è che noi siamo abituati a volere risultati nell'immediato, invece loro arrivano quando caz** gli pare!

    Ti bacio e abbraccio tesorino ♥

    ps: se mi bloccassero questi siti a lavoro mi ammazzerei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...infatti non sai che tragedia quando l'ho realizzato!! :-(
      Grazie Berryna per i tuoi pensieri positivi, un abbraccio

      Elimina
  12. Il titolo di questo post mi ha fatto piegare dal ridere, te lo giuro! Ma, parlando di cose serie, io sono dell'opinione che ogni scelta vada fatta per se stessi perché la vita è tua e di nessun'altro. Sono sicura che alla fine saprai imboccare la strada giusta, nel frattempo goditi il presente :) ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  13. Beh che dire... mi sembra un reciproco post di qualche (tanti) mesi fa...
    Abbiamo fatto bene a ritornare in Italia oppure no? Non lo so. Come in ogni cosa ci sono i pro e i contro.
    L'unica certezza che IO adesso ho, che tra 16 giorni il mio contratto si chiuderà dopo un anno e mezzo. L'idea di ri-andarmene all'estero è quella che ritorna con più prepotenza. ma stavolta ho più paura: se me ne andrò, sarà "per sempre".
    ps: 5 mesi sono ancora tanti.... forza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo sempre tutti sulla stessa barca Miss, il che non è di gran consolazione...non so, io all'estero forse ci tornerei se non avessi quest'àncora sentimentale che mi tiene qui, ma mi ci sono affezionata così tanto che non saprei davvero lasciarla.

      Elimina
  14. mia cara aprile è lontano...
    chissà che cosa ci riserverà da qui a là il destino...

    RispondiElimina
  15. Risposte
    1. ...e pensa che, nella sfiga, mi sembrava già una gran botta di culo avere un lavoro per 10 mesi! :-(

      Elimina
  16. ottime riflessioni. l'ultima domanda me la sto ponendo anch'io in questo periodo. e avolte trovare o darsi la risposta è davvero difficile. Anche il mio tempo scarseggia e non riesco più a commentare e seguire i blog che mi piacciono. che tristezza :(!!!

    RispondiElimina
  17. Avete bisogno di un prestito? Sei stato alla ricerca di dove trovare un prestito? Avete cercato di ottenere qualsiasi tipo di prestito? quindi applicare subito? (rodrigoluliloanfirm@yahoo.com) se si vuole ottenere un prestito conveniente. Prestito è offerto qui a un tasso di interesse molto basso del 3%. Contattaci subito se siete interessati.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...